danny block notes

giovedì, 16 aprile 2009

Pulizia repository Ubuntu per liberare spazio dal disco

Filed under: linux — danny @ 2:04 pm

Per liberare diverso spazio dall’ hard disk (soprattutto per chi effettua numerose installazioni/update attraverso i repos) esistono i seguenti comandi da eseguire in sequenza :

1. “sudo apt-get autoremove”

2. “sudo apt-get clean”

Il primo rimuove tutte le dipendenze inutilizzate o ridondanti.

Il secondo svuota la cache.

Per vedere al volo lo spazio liberato è possibile utilizzare prima e dopo il comando “df – h”.

Annunci

giovedì, 4 dicembre 2008

Guide Programmazione

Filed under: c,j2me,java,JSP,mysql,programming — danny @ 11:47 am

Guide Programmazione


Ant


Eclipse

Java

JavaME

JDBC

JSP/Servlet

MySQL

PHP

Project Managment


SQL

UML

VisualBasic.Net


Web Applications

Web Server

WordPress

martedì, 2 settembre 2008

JSP : Tag

Filed under: java,JSP,programming — danny @ 9:37 pm
Tags: ,
TAG JSP :

<!-- comment -->
Output Comment : sono commenti spediti al client e visibili nel codice sorgente (è un tag html).

<%-- comment --%>
<% // riga di commento %>
Hidden Comment : non sono spediti al browser.

<%! declarations %>
Declaration : permettono la definizione di variabili globali rispetto alla pagina.
Esempio :
<%! int i = 0; %>
<%! String strMyString = "hello"; %>

<%= expression %>
Expression : permettono l’inserimento di vere e proprie espressioni e variabili valutate in run time. Il risultato di una espressione viene inserito nell’output HTML esattamente nel punto dove essa è definita.
Esempio:
<INPUT TYPE="text" NAME="country="<%= strCountry %>">

<%@ page ... %>
<%@ include ... %>
Page Directive, Include Directive : sono particolari istruzioni che avvertono il JSP-Engine (ossia il web server o application server JSP enabled) di una particolare impostazione da utilizzare. Sono istruzioni processate quando la pagina JSP viene compilata.

Page directive : serve per definire una serie di attributi che vengono applicati all’intera pagina JSP.
Sintassi :
<%@ page
[ language="java" ]
[ extends="package.class" ]
[ import= "{ package.class | package.* }, ..." ]
[ session="true | false" ]
[ buffer="none | 8kb | sizekb" ]
[ autoFlush="true | false" ]
[ isThreadSafe="true | false" ]
[ info="text" ]
[ errorPage="relativeURL" ]
[ contentType="mimeType"
[ isErrorPage="true | false" ]
%>
Esempi :
<%@ page import="java.util.*, java.lang.*" %>
<%@ page buffer="5kb" autoFlush="false" %>
<%@ page errorPage="error.jsp" %>

Include Directive : serve ad includere un file di testo o di codice in un file sorgente jsp.
Sintassi:
<%@ include file="relativeURL" %>
Esempio:
<HTML>
<BODY bgcolor="white">
<font color="blue">
The current date and time are
<%@ include file="date.jsp" %>
</font>
</BODY>
</HTML>

<% ... %>
Scriptlets : Uno scriptlet deve essere inserito all’interno della coppia di tag <% %> ed è semplicemente una porzione di codice java che verrà eseguito. Il codice qui contenuto può accedere a qualsiasi variabile o bean dichiarato e viene eseguito al momento della richiesta.
Esempio :
<% if (request.getParameter("utente").equals("nuovo")) { %>
<p> Per favore eseguire la procedura di registrazione utente! </p>
<% } else { %>
<p> Ben tornato !! </p>
<% } %>

<jsp:...>
Actions: sono una serie di tags che con la prticolare sintassi <jsp:xxx> e che assolvono diverse funzioni.
Le principali actions sono :
<jsp:forward>
<jsp:getProperty>
<jsp:setProperty>
<jsp:include>
<jsp:plugin>
<jsp:useBean>

domenica, 8 giugno 2008

Installare VMWare Player in Ubuntu 8.04 Hardy Heron (aggiornato)

Testato con la versione versione 2.0.3-80004 di VMWare Player. Per la versione 2.0.4 leggere in fondo.

  1. Installiamo questi pacchetti con il comando :
    sudo aptitude -P install build-essential linux-kernel-headers linux-kernel-devel
  2. Creiamo e posizioniamoci in una cartella di lavoro che alla fine potremo eliminare (per esempio sulla scrivania) ;
  3. Scaricate nella cartella il pacchetto VMware-player-2.0.3-80004.i386.tar.gz direttamente dal sito vmware.com ;
  4. scompattiamo l’archivio del player e lanciamo lo script di installazione :
    tar -xzvf VMware-player-2.0.3-80004.i386.tar.gz
    cd vmware-player-distrib/
    sudo ./vmware-install.pl
  5. premere ad ogni richiesta INVIO in modo da accettare la configurazione di default.
  6. ignorare il messaggio di errore ricevuto, risolveremo il problema con la seguente patch :
    wget http://xmi.pl/kernel/vmware-any-any-update-116.tgz
    tar -xzvf vmware-any-any-update-116.tgz
    cd vmware-any-any-update116/
    sudo ./runme.pl
  7. continuerà l’installazione e come al solito premere INVIO per installare con le opzioni di default.
  8. se tutto è andato a buon fine sarà possibile lanciare vmware player con il comando
    vmplayer

AGGIORNAMENTO :

eseguendo gli aggiornamenti automatici di ubuntu, in particolare gli update che riguardano il kernel 2.6.24-17( o 18), il player molto probabilmente non funzionerà più.

Per rimediare, un modo veloce è quello di disinstallare vmware e reinstallarlo.

Qui di seguito sono riportare 2 diverse procedure a seconda se si vuole reinstallare la versione 2.0.3 ola più recente 2.0.4 .

Disinstallazione e re-installazione di vmware player 2.0.3 :

  1. per disinstallare basta lanciare da shell il comando
    sudo vmware-uninstall.pl
  2. ripetere l’installazione partendo dal punto 2 della guida iniziale.

Disinstallazione e re-installazione di vmware player 2.0.4 :

  1. per disinstallare basta lanciare da shell il comando
    sudo vmware-uninstall.pl
  2. creiamo e posizioniamoci in una cartella di lavoro che alla fine potremo eliminare (per esempio sulla scrivania) ;
  3. scaricate nella cartella il pacchetto VMware-player-2.0.4-93057.i386 direttamente dal sito vmware.com ;
  4. scompattiamo l’archivio del player e lanciamo lo script di installazione :
    tar -xzvf VMware-player-2.0.4-93057.i386.tar.gz
    cd vmware-player-distrib/
    sudo ./vmware-install.pl
  5. premere ad ogni richiesta INVIO in modo da accettare la configurazione di default.
  6. se tutto è andato a buon fine sarà possibile lanciare vmware player con il comando
    vmplayer

Note :

Ho notato che questa versione di vmware player in accoppiata al kernel 2.6.24-18 non necessita di patch e quindi l’installazione prosegue senza problemi fino alla fine.

Se al contrario durante l’installazione ricevete un messaggio di errore potrebbe essere necessario utilizzare la patch, e quindi proseguire l’installazione come da punto 6 della guida iniziale.

Non avendolo testato consiglio, prima di tentare con la patch, di aggiornare ubuntu alle ultime versioni di kernel (ad oggi la 2.6.24-18 ) e di ripetere la re-installazione.

lunedì, 2 giugno 2008

GmailFS – Gmail come disco remoto in Ubuntu

Filed under: 8.04 Hardy Heron,linux,ubuntu — danny @ 11:33 am
Tags: ,

Testato su Ubuntu 8.04 Herdy Haron.

A differenza della guida ufficiale, vediamo come utilizzare gmailfs come utenti normali e non come root.

In questo modo non si riceverà più il fastidioso messaggio “ignored option rw” ogni volta che monteremo il disco remoto.

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

  1. installiamo gmailFS :
    sudo apt-get install gmailfs
  2. creiamo nella home utente la cartella dove andremo a montare il drive. la chiamo per esempio gmail :
    mkdir ~/gmail
  3. copiamo il file di configurazione nella cartella utente ed apriamolo per modificarlo :
    cp /etc/gmailfs/gmailfs.conf ~/.gmailfs.conf
    gedit ~/.gmailfs.conf
  4. modifichiamo le voci username, password inserendo la user (senza @gmail.com) e la password dell’account gmail. Inoltre dare un nome al filesysstem modificando il campo fsname, questo è utile se si vogliono avere diversi filesystem virtuali nello stesso account. Esempio :
    [account]
    username = pippo
    password = pluto
    
    [filesystem]
    fsname = drive_principale
  5. salviamo e chiudiamo il file.

A questo punto gmailFS è configurato. Ogni volta che vogliamo utilizzare il drive basta dare i seguenti comandi :

MONTAGGIO

/sbin/mount.gmailfs /usr/bin/gmailfs.py ~/gmail/

SMONTAGGIO

fusermount -u ~/gmail/

oppure come al solito da root :

sudo umount ~/gmail/

Configurare Samba in Ubuntu 8.04 Hardy Heron

Filed under: 8.04 Hardy Heron,linux,ubuntu,Windows — danny @ 12:02 am
Tags: , , , ,

Ecco come configurare ubuntu 8.04 in modo da condividere facilmente cartelle e stampanti con altri computer della rete, siano essi linux o windows..

  1. installiamo samba :
    sudo apt-get install samba
  2. facciamo diventare l’utente corrente un utente samba assegnandogli una password :
    sudo smbpasswd -a NOMEUTENTE
  3. configuriamo il file di configurazione di samba. Creiamo un backup del file ed apriamo il file di configurazione :
    cd /etc/samba
    sudo cp smb.conf smb.conf.bak
    sudo gedit smb.conf
  4. se esempio vogliamo condividere una cartella che si trova nella home e che si chiama share incolliamo alla fine del file le seguenti righe, modificando NOMEUTENTE con il nome dell’utente del quale abbiamo precedentemente creato la password :
    [share]
    path = /home/NOMEUTENTE/share
    available = yes
    valid users = NOMEUTENTE
    read only = no
    browsable = yes
    public = yes
    writable = yes
  5. se non vogliamo modificare le opzioni di condivisione della cartella, salviamo ed usciamo.
  6. riavviamo il server samba con il seguente comando :
    sudo /etc/init.d/samba restart

Note :

  1. per configurare graficamente il file smb.conf è possibile installare la seguente gui :
    sudo apt-get install system-config-samba
  2. per ulteriori spiegazioni sul file smb.conf fare riferimento a
    man smb.conf

venerdì, 30 maggio 2008

Preferiti : estensioni per Firefox (add-ons)

Filed under: firefox — danny @ 12:25 am
Tags: , , ,
  1. Copy Plain Text – copia testo non formattato
  2. Foxmarks – sincronizza i bookmarks su diversi computer
  3. DownThemAll! – download manager ricco di funzioni
  4. FireFTP – client FTP
  5. gSpace – utilizza gmail per memorizzare dati
  6. FEBE – backup di estensioni, impostazioni, preferiti, profili,…
  7. gTranslate – traduzione istantanea del testo selezionato
  8. dwp.it Toolbar – toolbar con funzioni di email notifier, privacy manager, meteo, radio, traduzioni, giochi, widget,…

…lista in continuo aggiornamento…

Preferiti : software j2me freeware

Filed under: freeware,j2me,java,nokia — danny @ 12:11 am
Tags: , , ,
  • Opera Mini – browser web
  • Google Maps – mappe, indicazioni stradali e attività commerciali
  • GMail – client gmail
  • dSendSMS – invia sms gratis e/o a basso costo tramite i servizi betamax (voipbuster,voipstunt,voipcheap,…)

…lista in continuo aggiornamento…

lunedì, 19 maggio 2008

Ubuntu 8.04 e Broadcom Wireless BCM4312 (rev 02)

Filed under: 8.04 Hardy Heron,linux,ubuntu — danny @ 7:43 pm
Tags: , , , , , ,

Testato su HP 6720s.

Verificare sempre che la vostra scheda di rete wifi sia effettivamente una Broadcom BCM4312.
Per farlo digitate da terminale

lspci | grep Broadcom\ Corporation

Se così è installiamo la scheda…

  1. Creiamo e posizioniamoci in una cartella di lavoro che alla fine potremo eliminare, per esempio :
    mkdir ~/bcm43xx; cd ~/bcm43xx
  2. Scarichiamo ora il driver windows e scompattiamolo :
    wget ftp://ftp.compaq.com/pub/softpaq/sp34001-34500/sp34152.exe
    sudo apt-get install cabextract
    cabextract sp34152.exe
  3. Digitiamo ora i seguenti comandi :
    echo 'blacklist bcm43xx' | sudo tee -a /etc/modprobe.d/blacklist
    sudo apt-get install ndiswrapper-utils-1.9
    sudo ndiswrapper -i bcmwl5.inf
    ndiswrapper -l
    sudo depmod -a
    sudo modprobe ndiswrapper
    sudo cp /etc/network/interfaces /etc/network/interfaces.orig
    echo -e 'auto lo\niface lo inet loopback\n' | sudo tee /etc/network/interfaces
    sudo ndiswrapper -m
    echo 'ndiswrapper' | sudo tee -a /etc/modules
    echo 'ENABLED=0' | sudo tee -a /etc/default/wpasupplicant
    sudo aptitude remove b43-fwcutter
  4. La riga seguente vale per Gnome, se usate KDE, Xfce o altro utilizzate il vostro editor di testo (es. kate,mousepad,…)
    sudo gedit /etc/init.d/wirelessfix.sh
  5. Incollare le seguenti righe nel file appena creato e aperto :
    #!/bin/bash
    modprobe -r b44
    modprobe -r b43
    modprobe -r b43legacy
    modprobe -r ssb
    modprobe -r ndiswrapper
    modprobe ndiswrapper
    modprobe b44
  6. Salviamo, chiudiamo il file ed eseguiamo gli ultimi  comandi :
    cd /etc/init.d/ && sudo chmod 755 wirelessfix.sh
    sudo update-rc.d wirelessfix.sh defaults
    
  7. Riavviare il computer

domenica, 18 maggio 2008

Preferiti : software symbian s60 3rd freeware

Filed under: freeware,nokia,symbian s60 — danny @ 1:40 pm
Tags: , , , ,
  • Y-Browser – leggero file manager etendibile tramite plugin
  • AutoLock – blocco tasti automatico
  • Adobe PDF Reader – lettore file pdf
  • Fring – messaggistica istantanea e voce su reti msn, skype, gtalk, sip, ecc.
  • Google Maps – mappe, indicazioni stradali e attività commerciali
  • Metro – guida ai mezzi pubblici delle maggiori città
  • Symella – client p2p per downloads (rete gnutella)
  • Symtorrent – client p2p per downloads (rete torrent)
  • PuTTY – telnet e ssh client
  • JoikuSpot – condivide la connessione umts creando una rete wifi ad-hoc (anche protetta)
  • Guardian FREE – antifurto
  • emTube – visualizza e salva i video di youtube

…lista in continuo aggiornamento…

Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.